Immagine:
08/03/2014

Gruppo di solidarietà internazionale

Amatafrica è un gruppo di solidarietà internazionale della Valle del Serchio. Si è ufficialmente costituito il 24 maggio 2004. Amata in lingua rwandese significa latte.

Questo gruppo nasce dal lavoro svolto dal 1995 da alcuni cittadini della Valle in alcune piccole missioni in Rwanda. In quasi 10 anni di viaggi in Africa e di attività locali di sensibilizzazione sono stati realizzati progetti che hanno assunto proporzioni inaspettate.

Grazie alla generosità di chi ha sempre creduto in alcuni semplici cittadini che dedicavano buona parte del loro tempo a dare una mano alle persone in difficoltà di questo piccolo paese africano, è stato possibile anche l'impossibile. Per questo abbiamo sentito l'esigenza di organizzarci in un gruppo regolarmente costituito.

In questo modo contiamo di riuscire a coinvolgere un numero sempre maggiore di persone che desiderano condividere le proprie esperienze con quelle di chi ha contribuito a dar vita a questa nuova, anzi antica realtà per la Valle del Serchio.

Quale Solidarietà?
Con il nostro operato intendiamo venire incontro alle esigenze di coloro che vivono e lavorano in paesi in via di sviluppo per migliorare la dignità e le condizioni di vita di un numero sempre maggiore di persone.

Rifuggiamo ogni sorta di distribuzione incondizionata di beni che produce solo altra povertà e ogni sorta di imposizione di progetti nati secondo i nostri modelli occidentali. Intendiamo condividere esperienze e amicizie con coloro che possono aver bisogno del nostro aiuto per poter partire dalle colline rwandesi con le valigie più pesanti di quando siamo arrivati

 

Quali progetti?
Abbiamo da sempre orientato i nostri sforzi per cercare di garantire il diritto alla salute, all'istruzione e al lavoro ad un numero sempre più grande di persone, per questo abbiamo contribuito alla ristrutturazione e al potenziamento dell'ospedale di Muhura in Rwanda, abbiamo donato strutture, mezzi tecnici, aule e borse di studio alla scuola di Cyeza sempre in Rwanda, infine è ancora per questo che abbiamo coinvolto stabilmente più di 100 persone in progetti di lavoro e piccole cooperative.

Collaboriamo da sempre con le missioni delle suore Oblate dello Spirito Santo di Lucca con le quali valutiamo le esigenze dei vari territori e la fattibilità dei progetti.

In Rwanda c'è un proverbio che dice "CHI CAMMINA SUL MONDO NON LO FA SOFFRIRE" ed è questo che noi stiamo cercando di fare.